Gianluca Morozzi, Respirare la stessa aria (2009)

Dividere il mondo, il paese, la città con certa gente. Respirare la stessa aria che respirano quelli. Niente è più difficile di questo.Respirare l’aria dei fidanzati della Betty. Per esempio. Con i fidanzati della Betty ci si riempirebbe una clinica psichiatrica. Secondo me è perché studia psicologia e cerca materiale per la tesi. Altrimenti, tutto questo non…

Condividi

Continue reading →

Piero Mariella, Ultimo a scendere (2009)

Le gocce di pioggia rigano il finestrino percorrendo rapide traiettorie prive di una qualsiasi meta, mentre lo sferragliare delle ruote lungo i binari crea un’armonia perfetta tra acqua e metallo. La carrozza è malamente illuminata e l’anziano omino con gli occhiali pesta dentro la sua pipa un po’ di tabacco annusandosi indice e pollice con…

Condividi

Continue reading →

Luigi Romolo Carrino, Nella madre e nella difesa (2009)

La vecchia stalla dei cavalli, la vecchia stalla in disuso. Entrando, girando sulla sinistra, in fondo, nella mangiatoia, nella semioscurità lei trattiene lo spasmo e il dolore, compostamente. Ai lati della mangiatoia, davanti, due tini di rovere fermentano con macerazione intensa il Taurasi, vino dal colore rosso granato con complessa aromatizzazione dominata da frutti rossi…

Condividi

Continue reading →