Sarà perché ti amo = Tas būs, jo es tevi mīlu | I Ricchi e poveri in Lettonia

Gentili lettori e letrrici, in un mondo sempre più dominato dalle ingiustizie sociali è bene ripartire dalla suddivisione marxiana base, quindi siamo orgogliosi di annunciare il concerto per i 50 anni di carriera, a Riga in Lettonia, dei Ricchi e Poveri!!

Lo

Noi di Argo cercheremo di raccontarlo (se ci faranno entrare), per il momento sappiate che sarà alla sala concerti Dzintaru koncertzāle a Jūrmala, domenica 19/8/2018 dalle 19 un
Turaidas iela 1 Jūrmala
http://www.dzintarukoncertzale.lv/


We are proud to announce in Latvia there will be a concert of the famous Italian band Ricchi e Poveri (Rich and Poor), and we try to show you the concert and to report the concert. You should go in Jūrmala, Sunday 19/8/2018, from 7 pm, in Concert Hall Dzintaru, Turaidas Iela! Stay with us!




Argo e Midnight Magazine I Poesia del nostro tempo: il nuovo portale italiano di poesia contemporanea

Nel 2018, grazie all’impegno della rivista Argo, la redazione di Poesia del nostro tempo trova come compagno di viaggio il nucleo di redattori di Midnight Magazine. Nasce una nuova esperienza della Poesia, naviga sul nuovo sito https://poesiadelnostrotempo.it/
 
Più di 200 redattori specializzati, 12.000 iscritti al gruppo Facebook, 40.000 visualizzazioni giornaliere complessive: questi sono alcuni dei numeri della neonata collaborazione tra le riviste Argo e Midnight Magazine nel blog Poesia del nostro tempo. Le due testate, unite, daranno vita a uno dei più importanti portali di poesia contemporanea in Italia.
Recentemente, dopo gli anni della crisi, molti piccoli e medi editori, nonché le grandi case editrici che hanno fatto la storia del Novecento, stanno rilanciando i loro cataloghi con opere di poesia, pescando anche nuovi autori dal mondo dei social media, dai recenti format teatrali come il poetry slam e continuando contestualmente a puntare su quegli autori che si sono sempre attestati per il livello altissimo della loro produzione poetica.
Midnight Magazine nasce nel settembre 2016 dal progetto di Michele Laurelli con l’intenzione di affermarsi come rivista culturale di ampio respiro. Nei suoi primi due anni il giornale si è dimostrato all’altezza di questo compito collezionando premi, visualizzazioni, nuovi lettori e tanti nuovi collaboratori. Adesso, sotto la nuova direzione editoriale di Giuseppe Nibali,Midnight si configura in modo sempre maggiore come “contenitore generazionale”, una redazione di ragazze e ragazzi giovani (alcuni giovanissimi) che lavorano uniti per raccontare ai lettori questa frastagliata e complessa realtà. Ma Midnight è anche un contenitore inter-generazionale, che cerca di unire alcune delle più solide esperienze culturali per farle dialogare e scontrare tra loro.
 
Nel 2018, dopo l’edizione di tre annuari di poesia e la nascita del blog, la redazione di Argo e del progetto Poesia del nostro tempo, diretto da Christian Sinicco, trova come compagno di viaggio proprio il nucleo di redattori di Midnight Magazine, rilanciando un’idea fondamentale (che i classici avevano già fatto propria), che i poeti siano ancora lo specchio del loro tempo, in grado di realizzare un giornalismo di alto profilo. In un’ottica orizzontale di condivisione delle esperienze e delle informazioni, nasce una nuova avventura verso l’idea di un network che offra poesia e critica della realtà. Il percorso, come è facile capire, è molto ambizioso, tuttavia sembra a noi obbligatorio – per il livello delle riviste coinvolte e per le biografie dei partecipanti- tenere alto lo sguardo.
«Il percorso, – comunicano Nibali e Sinicco – come è facile capire, è molto ambizioso, tuttavia sembra a noi obbligatorio per il livello delle riviste e per le biografie dei partecipanti tenere alto lo sguardo. Si dirà: in tempi come questi? Potremmo rispondere con la poesia In finsteren Zeiten (In tempi oscuri), in cui il poeta Bertold Brecht scrive: “Tuttavia non si dirà: i tempi erano oscuri / ma: perché i loro poeti hanno taciuto?”».
 



Argo al Festival internazionale di poesia di Genova

Giovedì 15 giugno 2017

Festival Internazionale della Poesia

Palazzo Ducale (Paxo), Genova

ore 19 – Sala Spazio Aperto

ARGO – ANNUARIO DI POESIA

Presentazione con reading del gruppo di poesia dei Mitilanti (Andrea Bonomi, Andrea Fabiani, Filippo Lubrano, Alfonso Pierro e Francesco Terzago).

Interventi musicali di Massimo Zamboni

ore 21 – Cortile maggiore

ITALIA A PEZZI – POESIA CONTEMPORANEA ITALIANA IN DIALETTO

Reading con Biagio Guerrera (Sicilia), Nadia Cavalera (Puglia), Francesco Di Stefano (Lazio), Anselmo Roveda (Genova), Alessandro Guasoni (Genova)

Ospite: Aurelia Lassaque (Occitano- Francia)

A cura di Christian Sinicco

Introduce Lorenzo Coveri

ore 21 – Cortile maggiore

Concerto di Massimo Zamboni




È online il nuovo sito di poesia di Argo

poesia.argonline.it è un sito interamente alla poesia: interviste, recensioni, poesie di poeti di tutto il mondo. Uno spazio che si arricchirà continuamente con i contributi pubblicati su Argo Annuario di poesia e altri inediti.




Argo condanna l’irruzione della Polizia nella Biblioteca di Bologna

Argo, rivista nata nel 2000 proprio in una biblioteca universitaria di via Zamboni a Bologna, esprime la sua indignazione nei confronti dell’irruzione degli agenti in tenuta antisommossa nella Biblioteca di Discipline umanistiche, avvenuta giovedì 9 febbraio scorso.
Chiede pertanto le immediate dimissioni del Rettore in carica, ing. Francesco Umbertini, e di tutti coloro che hanno autorizzato questa azione esecrabile e inaudita nei confronti di giovani in formazione, che non possono essere cacciati a manganellate da un luogo simbolo del diritto allo studio, anche qualora lo abbiano occupato, perché esiste il principio dell’azione popolare, sin dai tempi dell’antica Roma, contro provvedimenti ritenuti ingiusti, come i tornelli. Rispondere a una mobilitazione popolare, che aveva raccolto l’adesione di 600 studenti in due giorni, con la repressione ricorda le pagine più buie della storia.
È giunta l’ora che questo paese smetta di maltrattare i giovani, non solo costringendoli a subire da 40 anni politiche dissennate, a base di privatizzazioni, recinzioni, tagli allo stato sociale, ma aggiungendo al danno la beffa e reprimendo il dissenso, quando emerge nei modi più disparati e persino liminari, come in questo caso. È giunta l’ora per i giovani di non essere più maltrattati da questo paese. È giunta l’ora per i giovani di avere ciò che spetta loro, hic et nunc. Est modus in rebus. La misura è colma.


Fonti:

Ultim’ora – Ansa

Cronaca giorno per giorno della lotta studentesca a Bologna

Pagina Facebook del Collettivo studentesco che ha avviato la mobilitazione