Genere: Dramedy

Durata: 110

Con: Simone Riccioni, Marianna Di Martino, Brenno Placido, Giorgio Colangeli, Maria Amelia Monti, Biagio Izzo, Maria Paola Rosini, Maria Chiara Centorami, Armando De Razza, Sarah Maestri

Paese: Italia

Anno: 2016

Prodotto dalla Multivideo in associazione con Linfa e distribuito con la collaborazione di Mariposa, Come saltano i pesci è una produzione indipendente illuminata, che in un panorama asfittico come quello del cinema italiano significa produzione libera, coraggiosa, intelligente e, soprattutto, di qualità.

La storia è quella di un bravo ragazzo con una bella famiglia ed un sogno nel cassetto, Matteo (Simone Riccioni, anche autore del soggetto), che proprio quando le cose sembrano andare per il verso giusto, viene sconvolta da una rivelazione scioccante che mette in discussione la sua intera esistenza. Questo incidente scatenante porterà i personaggi del film ad incontrarsi e a riscoprire i legami che li uniscono, costringendoli a rivedere le loro convinzioni e i loro modi di vivere.

Gli apprensivi genitori Italo e Mariella, la sorellina Giulia, lucida e pungente bocca della verità, insieme a tutti gli altri personaggi fanno del film una storia credibile, racconto di famiglie non convenzionali che cercano semplicemente la loro serenità; comprendendo che ci si può garantire un futuro felice solo se si ha la determinazione di crederci ancora e, magari, anche con il supporto di una fede vissuta più nei fatti che nelle convenzioni, riuscire a perdonare, soprattutto se stessi.

Da segnalare l’ottima interpretazione di Biagio Izzo, questa volta in un ruolo non comico. Sotto la direzione di Alessandro Valori tutto il cast riesce a mettere sullo schermo un film capace sia di scatenare una risata che di commuovere, grazie ad una sceneggiatura sapientemente dosata.

Claudio Latini