Presentiamo un’anteprima di Domotica del labirinto di Carlo Bellinvia, poeta capace di sintonizzarsi con le frequenze degli oggetti e trasmetterle nei versi. Grazie all’autore e alla casa editrice Kipple che ha pubblicato la silloge in ebook.

(VC)

 

 

Domotica del labirinto

Poesie inedite di Carlo Bellinvia

 

 

 

1

della tua mira ti ringrazio, osservatore,
e ti confermo, mi tocca, e anche tu ti aggiusti le antenne
così; non aver timore
di farti vicino, vieni, ti restituisco, se vuoi, la tua immagine
riflessa, lanciamoci messaggi:
vedrai, la nostra dualità si farà
divina

 

 

 

2

però adesso non posso distrarmi
con altro, solo tu
servi ad accendermi: io per te brillerò come un fuoco
misero a margine, ma cosa sono, poi, io: divino,
umano, toro, non lo so neppure io per come scatto;
mi copre una pellicola che non salta all’occhio,
tipo una giornata di lavoro, ma il mio attacco
è come un tuono, nel cielo:
rimanente

 

 

 

8

sembra strano
ma considera che io ti ridò la vita, da incubo
spazzino: la morte e il lutto me li mangio,
guarda come mastico il tuo defunto
che trasformo lentamente in panorama
piano e, finito pure con te, di nuovo tornerò
il paesaggio che nessuno si aspetta

 

 

 


Carlo Bellinvia è nato a Reggio Calabria nel 1985 e vive a Livorno. Nel 2006 ha pubblicato Per i vicoli, macellai di piccioni e spettri di carta per Cicorivolta edizioni. Nel 2013 è presente in Poem Shot vol. 1 a cura di Davide Castiglione su poesia2punto0. Nel 2014 ha pubblicato Il lastrico per LietoColle edizioni. Nel 2015 e nel 2017 è risultato semifinalista al Premio Nazionale Elio Pagliarani per l’opera inedita. Nel 2018 è tra i candidati per la selezione del XIV Quaderno Italiano di Poesia Contemporanea. Nel 2019 ha ricevuto una segnalazione al Premio Lorenzo Montano per la prosa inedita.