Passaggi ⥀ Editoriale e Chiamata alle arti

Passaggi è una nuova rubrica di Laboratorio dedicata alle pratiche della prosa breve. La inauguriamo pubblicandone di seguito l’editoriale

 

Le prose brevi vanno a zonzo tra i generi letterari. Passano indecise tra la poesia e il racconto, aleggiano sulle soglie del saggio e della favola, compendiano una biografia in un aneddoto o in una leggenda, in un dialogo o in un monologo. Scivolano sull’aforisma e sul frammento.

Tendenzialmente pigre, essenzialmente bastarde, mettono il punto prima che la scrittura prenda una forma soltanto. Non hanno identità da difendere, solo portare un po’ di scompiglio tra gli scaffali, un imbarazzo tra i reparti che suddividono le nostre librerie fisiche, virtuali o mentali.

Passaggi è una rubrica che intende contribuire a questo scompiglio, un cantiere entro cui praticare le prose brevi. È felice di non essere sola, di intercettare un interesse che è nell’aria da tempo, di esserne un sintomo tra gli altri. Richiama tanto i Passages di Walter Benjamin quanto quelli di Henri Michaux, mondi di transito e in miniatura.

È aperta a tutte le possibili declinazioni della forma breve. Sa che le cose più interessanti accadono negli interstizi, tra acque ambigue, il cui perimetro non può essere tracciato a priori.

 

(David Watkins e Luca Chiurchiù)

 

 


 

Elenchiamo di seguito i contributi pubblicati finora nella rubrica:

I edizione (2021-2022)

Pitture infamanti (Capitolo I) di Giuseppe Nava
Frammenti di Francesca Marica
Paesaggi anomici di Riccardo Innocenti
Genealogie sradicamenti ricognizioni (Prima parte) di Camilla Marchisotti
Pitture infamanti (Capitolo II) di Giuseppe Nava
Kazoo tric trac di Francesco Mattioni
Prose di Niki-Rebecca Papagheorghìou
Fine turno nella fabbrica di pelle sintetica di Andrea Capodimonte
Genealogie sradicamenti ricognizioni (Seconda parte) di Camilla Marchisotti
Pitture infamanti (Capitolo III) di Giuseppe Nava
Trittico per la Generazione Y di Enrico Cattaruzza
Pro-statuere di Ianus Pravo
Frammenti da battuage di Jessy Simonini
Emicrania di David Watkins
Frammenti di Basilica di Carlo Selan
Love di Luca Mannella
Passi da gigante di Francesca Rossi Brunori
Una questione di papille di Simone Raviola
Nuova notte di Andrea Astolfi
Seisachtheia di Leonardo Recanatini Satriano
Artaud corpo di Ddk
Crimine di Enrico Cattaruzza
Biografia dei campi di Edoardo Occhionero
Moldova di Marina Gogu Grigorivna
Non possiamo calpestare nulla di Ddk
Il silenzio a Port-Royal di Antonio Devicienti
Amanecer di Sarah Di Piero
Facevamo di Giulio Giadrossi
Aracne di Pietro Bocca
Sparire di Giuseppe Nava
La gioia di Angelo Rendo
Sensibili al contesto di Bianca Oradini
Bor-Amman-Beer Sheva di Ianus Pravo

II edizione (2022-2023)

A cosa servono i libri di Davide Nota
∧⨃mm di Andrea Balietti
Trieste (una luminosa giornata d’inverno) di Giovanni Blandino
Compiti di Giulio Giadrossi
Le possibilità di David Eloy Rodríguez, tradotte da Lorenzo Mari
Mobilio di Antonio Francesco Perozzi
BSMC: Diagnosi di gruppo di Bruno Genco
Preghiera. Notturno di Mattia Tarantino
Zelo di Angelo Rendo
Lo scarto di Sandra Branca
Dittico (Per un omaggio a Stefano Scodanibbio) di Antonio Devicienti
Da Prove di voce di Camilla Marchisotti
L’io e la morte accanto di Sarah Di Piero
Fibra per fibra quando pulsano di Maria Teresa Rovitto
Flash fictions di Edoardo Romanella
Abaddon di Leonardo Recanatini Satriano
Le cose (1) di Gianluca Garrapa
Indice Inferno, Catalogo di Donne di Luisa Valeria Carpignano
Del mercato … o vero De la chiavica di Lorenzo Marco Scremin
Prose brevi di June Scialpi
Quattro prose brevi di Andrea Bricchi
Intervallo di Simone Ruggieri
Una visione di bianco di Mina Fiore
Beniamino l’asino di Carlo Selan
Meglio di Carlo Sperduti
Lo starnuto di Emanuele Muscolino
Ero forse io di Marko Miladinovic
Resina di Gabriele Doria
Frammenti da Trieste-Tbilisi: un diario di viaggio scritto su whatsapp e altri sistemi di messaggistica istantanea di Michela Pusterla
Erbe infestanti di Edoardo Occhionero
Cinque ottime ragioni per tacere di Igor Antonio Lipari
Planimetrie di Antonio Devicienti
4 estratti da Subsidenza di Letizia Polini
Mai a casa di Giulio Giadrossi
Non lasciarti andare di Pietro Bocca
Corpo a corpo di Silvia Rosa
Señor di Giacomo Cavaliere
Tre prose di Francesco Scapecchi
Una poesia d’amore ordinata su G_Lovo di Francesca Stefanelli
Undici per meno uno di Bianca Cavallotti

III edizione (2023-2024)

Il tutto. Microfinzione in tre parti di Lorenzo Mari
La nostra ultima estate di Michele Gentili
Teoria dell’azione collettiva di Marco Tedeschini
Ossessioni autoindotte: tre casi tipici di Igor Antonio Lipari
Leuconichia/Le nuvole di Alessandro Grippa
Il punteruolo di Emanuele Muscolino
Uno psicoanimale di Beatrice Achille
La storta di Ilaria Mariani
Cenere da sparo di Nicole Trevisan
Piazza Primo Levi di Fabrizio Pelli
C’è il mare a Berlino? di Manuel Crispo
maggio è un mese troppo caldo per i fucili d’assalto di Riccardo Robaudi
Inciampi sul mosto e sulla sfera di Aren
Quando ero un uomo di Maurizio Di Corato
Tre prose inedite da Cicalate di Alessandro Settimo
Basta con le scritte sui muri di Andrea Muni
Alla finestra il racconto scorreva dentro le case di Andrea Astolfi
(De)bunker di Igor Antonio Lipari
Didascalia di Ivan Schiavone e Alessandro Morino
Lecce non è di Antonio Devicienti
La notizia della mia morte è fortemente esagerata (v. 2023) di Federico Rita
Estratto da Prose dall’esodo (inedito) di Federico Scaramuccia
Le cose (2) di Gianluca Garrapa
Una cosa ridicola di Giacomo Vaccarella
Dal minuto diciottesimo e quaranta secondi di Edoardo Occhionero
Touche di Emanuele Muscolino
Sul ponte dell’Annunciazione di Mirco Mungari
Le particelle infinitesimali di Valentina Riva
Assimilazioni di Antonio Francesco Perozzi
prose di backup di Carlo Anemma
corpo, corda, sasso, fiume di Samuele Maffei

 

 


 

Chi volesse proporre prose brevi e illustrazioni per la rubrica, può inviarle a questo indirizzo email:

Privacy Preference Center